Modifiche invio OT24 INAIL 2016

Il termine del 29 febbraio 2016 per l’invio a INAIL del modello OT24 si sta avvicinando.

La presente notizia per ricordare le modifiche in merito all’invio del modello OT24.

A differenza degli scorsi anni, dove la documentazione probante veniva inviata ad INAIL solo su richiesta dell’Ente, a partire da quest’anno la documentazione andrà inviata telematicamente ad INAIL contestualmente all’invio del modello OT24.

Questa misura, seppur non cambia la sostanza (la documentazione è inerente ad attività svolte e concluse nel 2015), potrebbe trovare impreparati i più ancora abituati alle vecchie modalità: le evidenze documentali dovranno essere allegate all’istanza contestualmente al suo inoltro, a pena dell’inammissibilità della stessa.

Per esempio, avendo prescelto la misura num. 1 della sezione B: nel caso in cui per il medesimo intervento sia prescritta più documentazione probante, la si può produrre tutta in un unico file pdf denominato “b1”, oppure si possono distinguere i singoli documenti in più file denominati secondo le indicazioni contenute nell’allegato 1 (“B1_bilancio”, “B1_verbale”, …).

Sul sito di INAIL sono disponibili i seguenti documenti che invitiamo a prendere in visione:

  • “MANUALE D’USO”: fa capire la nuova procedura telematica e la modalità di compilazione del modello OT24. Serve soprattutto a studi come i consulenti del lavoro o commercialisti che normalmente si occupano dell’invio del modello OT24 per conto delle aziende;
  • “GUIDA ALLA COMPILAZIONE” e “Allegato 1 alla Guida alla compilazione OT24: Nome file per documentazione probante”: il primo ricalca la guida dei passati anni con le modifiche inerenti alle nuove modalità di invio per capire come le misure possano ritenersi soddisfatte, il secondo documento elenca il nome da attribuire ai file della documentazione probante da allegare al modellom OT24.